The Blog Single

  • 05 set

    MOBILE APP: La Strategia di Sviluppo

    Passando in rassegna tutti i casi di business vincente e di applicazioni famose e riuscite, molti sono coloro che hanno travisato il mercato, prendendolo alla leggera: l’atteggiamento più frequente, infatti, è quello di pensare a come concretizzare il proprio successo in una fase immediata, senza però pensare alle dinamiche a lungo termine. È per questo che occorre approcciarsi al mercato con calma e oculatezza, optando per un metodo che richieda forse maggior tempo, ma che porterà anche maggiori benefici. Qualsiasi sviluppatore sa bene che la tecnologia mobile rappresenta una nuova miniera d’oro, e questa certezza è accreditata dal fatto che sempre più professionisti del settore dirigono i propri sforzi verso market di successo, come Google (al primo posto) o Apple (al secondo). Queste due alternative tuttavia si stanno rivelando fallimentari, visto il grande numero di passaggi verso altre piattaforme, e ciò dimostra quanto l’attenzione degli sviluppatori sia indirizzata verso possibilità diverse e innovative. L’importante diventa quindi riuscire a creare in breve tempo un sistema che funzioni, cercando di svilupparlo senza spese ingenti, a discapito della piattaforma utilizzata o dei mezzi che si hanno a disposizione sulla piattaforma medesima. Ovviamente ogni piattaforma ha i propri modelli e criteri, da analizzare opportunamente; di seguito proponiamo una serie di valutazioni che devono essere condotte per poter definire la Strategia di Sviluppo:

    •  La frammentazione e il numero degli App Store – il fatto che vi siano differenti approcci per registrarsi ai vari App Store e che successivamente esistano delle diversità anche per scaricare/caricare applicazioni o dare determinati consensi crea una barriera tra business e utente
    • Non tutti gli sviluppatori sono uguali – alcuni sviluppatori lavorano per lavoro, altri per svago; c’è chi lo fa a tempo perso, chi per guadagnare, così come esistono team specializzati e singoli autonomi, novizi e veterani del settore.
    • Lo sviluppo di applicazioni mobili non è semplice – sviluppare delle app richiede spesso molto tempo, e molti soldi.
    • Localizzazione – ogni applicazione si diffonde e si trasmette su scala mondiale. Guarda sempre oltre il confine.
    • API e Cloud Computing – si tratta di un ambiente di grande interesse per gli sviluppatori.
    • L’introduzione del tablet – con l’arrivo del tablet, gli sviluppatori devono tenere conto anche di questo dispositivo
    • Scelta delle piattaforme – Apple, Android, BlackBerry e altri ancora sono le destinazioni preferibili dalle aziende B2C, mentre l’HTML e ulteriori linguaggi sono preferiti dalle imprese B2B.
    • Modelli di business – è lo stesso utente a modificare la domanda verso cui è orientato, decretando quale linea dovrà adottare l’impresa per soddisfare al meglio queste esigenze,
    • Chi vince e chi perde nel mercato: e’ necessario analizzare i trend di mercato dei sistemi operativi, device, APP Store e utenti
    • Customer support e gestione feedbacks- per ogni applicazione occorre preoccuparsi degli aspetti precedenti al caricamento, ma anche occuparsi della fase successiva.
    • Sicurezza: verificare se sono necessarie certificazioni o specifici requirement di sicurezza dei dati

    Adesso finalmente possiamo iniziare lo Sviluppo ma …..

    la sicurezza dei dati?

    Continua su Linkedin

0 Commenti