Facebook – Business Competence

La Corte d’Appello civile di Milano ha confermato “integralmente” la condanna inflitta a Facebook per violazione del diritto d’autore e concorrenza sleale nei confronti dell’azienda milanese Business Competence. Il collegio, presieduto da Amedeo Santosuosso, ha rigettato il ricorso del colosso dei social network sulla vicenda dell’app Faround al seguente link è disponibile il testo completo della sentenza n. 1916/2018 pubbl. il 16/04/2018