drupal commerce

Drupal commerce – il tuo website per le vendite

Nel momento in cui si decide di costruire una piattaforma web, la scelta del CMS, ossia il Content Management System, è un momento delicato. Esistono tantissime soluzioni, ma qui ne andremo ad analizzare una tra le più popolari: Drupal commerce.
Si tratta di un potente sistema di gestione dei contenuti per creare sia siti web che blog o portali personalizzati. Ha tutte le funzionalità necessarie per creare un sito web del tutto funzionale, personalizzabile e scalabile. Un plus da non ignorare è che si può creare tutto questo gratuitamente.

Tuttavia, a differenza di alcuni CMS più user-friendly (guardiamo ad esempio WordPress) Drupal richiede una conoscenza base di HTML e CSS. Questi linguaggi di marcatura sono universalmente validi e utilissimi in termini di costruzione di siti, rendendo la piattaforma modificabile a seconda delle proprie esigenze e necessità.

Drupal commerce – il tool

Drupal è il secondo CMS dal punto di vista della popolarità. A superarlo solo WordPress. I suoi punti di forza e i vantaggi che giustificano la sua scelta sono:

  • un livello in termini di security ottimale, adatta soprattutto per le pubbliche amministrazioni e le aziende;
  • un’ottimizzazione a livello di SEO funzionale a posizionare il sito nelle pagine dei risultati dei motori di ricerca;
  • la possibilità di scegliere una piattaforma personalizzabile;
  • un sistema tecnicamente avanzato e molto veloce;
  • una strutturazione su diversi ruoli e sistemi di permessi;
  • la possibilità di gestire a livello amministrativo dei multi domini;
  • la parificazione a livello fronted e backend.

Ne consegue però che ci sarà una maggior complessità in termini di configurazione, insieme a una prima installazione ridotta che avrà bisogno di ulteriori in seguito.

Perciò Drupal commerce si adatta in particolar modo a progetti digital di grandi dimensioni in termini di quantità di dati e utenti previsti in numeri importanti.

Drupal commerce – Guida

I passi per costruire un sito web con Drupal commerce sono principalmente 5:

  1. Drupal commerce – L’hosting

Per creare un sito web con Drupal commerce sarà necessario uno spazio raggiungibile in cui il progetto verrà mantenuto.

Per scegliere un web hosting è necessario considerare 4 elementi:

  • l’uptime, ossia la quantità di tempo per cui il sito sarà attivo (visualizzabile in percentuale, scegliere sempre un valore del 99.9%)
  • la velocità di caricamento della pagina, in questo caso il valore di riferimento è inferiore agli 850 ms
  • l’assistenza ai clienti, auspicando che sia un supporto effettivo in termini di qualità e reattività
  • il prezzo, equilibrato rispetto alle proprie risorse e agli altri elementi appena citati.
  1. Drupal commerce – L’installazione

Per l’installazione è possibile ricorrere sia alla modalità automatica, che alla modalità manuale.

Nel primo caso sarà possibile sfruttare società di web hosting che offrono l’opzione di installazione rapida.

Nel secondo caso, invece, sarà necessario configurare manualmente: scarica dal sito ufficiale il file di configurazione, connetterlo al server via FTP e caricare i file nella directory a cui punta il proprio dominio.
Allo stesso tempo è possibile intervenire sul pannello di gestione dell’host per controllare i databse MySQL e crearne uno specifico per l’installazione di Drupal commerce.

Una volta compilato anche il dominio del sito, sarà possibile avviare l’installazione impostandone lingua, tipologia di profilo, le credenziali del database impostate in precedenza.

  1. Drupal commerce – L’interfaccia

La prima schermata permetterà di gestire l’area dal punto di vista backend, in particolare si noteranno:

  • contenuti, collegati alla creazione di post e pagine, libreria multimediale e commenti;
  • struttura, collegati a elementi strutturali (come blocchi, moduli, menu)
  • aspetto, collegato ai temi, template e relativi aggiornamenti
  • estensione, collegato alle opzioni di installazione e disinstallazione dei moduli
  • configurazione, collegato alle impostazioni
  • persone, collegato a opzioni di utenti, autorizzazioni, ruoli e gerarchie
  • rapporti, collegato a registri, situazioni dello stato e relativi aggiornamenti, errori
  • guida, collegata a contenuti sull’amministrazione e i moduli installati
  • scorciatoie, collegata alla definizione delle connessioni tra le componenti dell’interfaccia di amministrazione più utilizzate
  1. Drupal commerce – Tema

Dal punto di vista frontend avrai la visualizzazione immediata di come l’utente finale visualizza il sito.
Lavora sul tema installando quello più adatto alle tue esigenze accedendo alla sezione aspetto.
Un consiglio è di andare alla directory ufficiale dei temi Drupal e scegliere direttamente da lì.
Scarica il tema e copia la sua posizione, successivamente inseriscila nel sito a livello sia di backend che di frontend (modificando la sezione ‘Aspetto’).

Accedendo alle impostazioni di configurazione sarà possibile intervenire su elementi quali la combinazione dei colori, le immagini degli utenti, i loghi e favicon, gli sfondi, i filtri.

  1. Drupal commerce – Pagine e contenuti

A questo punto sarà il momento di creare pagine e popolare il sito con i tuoi contenuti.
Parti da ‘Contenuto’ per gestire le nuove pagine, inserisci testi e contenuti multimediali per rendere il sito ricco e interessante. Per gestire i contenuti puoi spostarti alla modalità HTML e scrivere direttamente nel linguaggio di marcatura.

Tieni sempre presente che i contenuti caricati verranno usufruiti da utenti reali, quindi cerca di adottare una visione più oggettiva e immedesimati nei tuoi lettori, organizzando e strutturando in un’ottica user-friendly.
Cura sempre i termini finali dell’URL di riferimento.

Un altro passo per la strutturazione dei contenuti è di ricorrere ai moduli: questi programmi permettono di aggiungere caratteristiche e funzionalità al sito.

Per contenuti quali, ad esempio, barre laterali, è possibile installare moduli sotto forma di blocchi posizionabili in diverse aree e modificabili per essere adattati alle proprie necessità.

Un altro consiglio è di scrivere secondo la SEO per Google. I contenuti saranno quindi studiati in ottica SEO-friendly, di modo da facilitare l’indicizzazione e il posizionamento agli occhi del motore di ricerca

Drupal commerce è, in definitiva, un’ottima soluzione per lanciarsi nel mondo della digitalizzazione con un proprio sito web.
Per sviluppare un’attività completa e sostenibile può però non essere sufficiente una piattaforma fai-da-te. Per uno spazio più personalizzato, con elementi specifici connessi alle proprie necessità, è possibile doversi rivolgere a professionisti. Business Competence, software house e media agency da oltre 10 anni, è in grado di ascoltare le esigenze di ognuno, proponendo un piano su misura e personalizzato per dare vita al progetto. Gli strumenti e i tool necessari sono la base per concretizzare la tua idea. Raccontaci la tua esigenza e troveremo il giusto mix.

Scarica gratis il nuovo ebook a tema e-commerce

Credit img: Pixabay